Logo Organo

Organisti Germanici

di Federico Borsari

Come i nostri lettori ben sanno, ogni tanto dedichiamo una pagina agli organisti contemporanei di una nazione. Lo abbiamo fatto per gli organisti statunitensi e per quelli del Belgio; oggi trattiamo alcuni organisti germanici, il primo dei quali è

Hans Leitner

Hans Leitner è organista titolare agli organi (ce ne sono ben cinque) del Duomo di Monaco di Baviera dal 2003. Nato nel 1961, laureato in Teologia presso l'Università di Monaco, ha studiato organo e composizione organistica presso la Hochschule für Musik und Theater di Monaco sotto la guida di Franz Lehrndorfer, a quell'epoca organista titolare alle consolles del Duomo. Dal 1992 al 2003 è stato organista presso il Duomo di Passau per poi assumere l'incarico di titolare al Duomo di Monaco, prendendo il posto del suo insegnante. Dal 2003 al 2011 è stato docente di Musica Liturgica alla Hochschule für Musik della stessa città e dal 2016 è anche Direttore Generale della Musica Liturgica del Duomo.
Organista di notevole spessore e compositore (ha composto opere per organo solo e per coro ed organo, tutte a carattere religioso-liturgico) è anche un valente improvvisatore nonché concertista di livello internazionale.
Di questo organista vi proponiamo, tratta dalla grande rete, un'improvvisazione alla consolle del grande organo del Duomo di Monaco:



Kay Johannsen

Il secondo organista che trattiamo in questa pagina è Kay Johannsen, titolare al grande (e molto bello come timbriche) organo Mühleisen quattro tastiere della Stiftskirche di Stoccarda.
Coetaneo di Leitner, ha studiato organo e direzione di coro a Freiburg im Breisgau e dal 1994 ricopre l'incarico di Kantor ed organista a Stoccarda,dove, dal 1998, è anche Direttore Generale della Musica Liturgica. Contrariamente a Leitner, la sua carriera musicale si è svolta in diversi ambiti, collaborando con orchestre e formazioni strumentali di diversi Paesi con un repertorio molto vasto, che va dai classici ai contemporanei. Analogamente, la sua carriera concertistica è stata molto proficua ed intensa; ha suonato in ogni parte del Mondo sia come interprete che come improvvisatore (arte nella quale è molto apprezzato). Pur prediligendo la musica classica e barocca (è considerato uno dei migliori interpreti bachiani) egli presenta volentieri in concerto opere dei grandi romantici (Mendelssohn, Liszt, Franck e Widor) ed ha al suo attivo una trentina di incisioni discografiche, tutte molto apprezzate sia dal pubblico che dalla critica. Si esibisce spesso anche come cembalista, soprattutto presentando le opere di Bach (Arte della Fuga, Offerta Musicale, Variazioni Goldberg, ecc.). Di lui vi proponiamo di seguito due interessanti improvvisazioni alla consolle del "suo" organo:





Andreas Sieling

Il terzo organista di cui parliamo è Andreas Sieling, titolare alla consolle del grandioso Sauer 1905 del Duomo di Berlino, semidistrutto durante il secondo conflitto mondiale e poi completamente recuperato alle condizioni originali negli Anni Cinquanta del secolo scorso con l'unica differenza della trasmissione elettropneumatica invece della pneumatica originale.
Nato nel 1963, Sieling ha studiato organo presso la Robert Schumann Hochschule di Düsseldorf con Hans Dieter-Möller e diplomato anche in Musica Liurgica ad Halle. Interprete di ottimo spessore e concertista acclamato in diverse tournées in tutto il Mondo, Sieling ha sviluppato in modo particolare la musica del periodo romantico ma il suo repertorio comprende anche molti autori classici e barocchi (tra l'altro, dal mese di Marzo di quest'anno 2017 ha iniziato un ciclo di concerti presso il Duomo di Berlino in cui sta proponendo l'opera omnia organistica di Bach). Dal 1999 è professore all'Università delle Arti di Berlino e dal 2005 siede come titolare alla consolle del Duomo della stessa città.
Tra le sue interpretazioni presenti sulla rete, vi proponiamo di seguito "Resurrection" tratta dalla Symphonie-Passion di Dupré, ovviamente eseguita all'organo del Duomo di Berlino:



Winfried Bönig

Il quarto (ed ultimo) organista che vi presentiamo oggi è Winfried Bönig, titolare dei grandi organi della Cattedrale di Colonia. Nato nel 1959, ha studiato organo, composizione organistica, direzione di coro, musica liturgica ed improvvisazione alla Musikhochschule di Monaco con Lehrndorfer. Dal 1984 al 1998 è stato organista titolare alla Stadtpfarrkirche St.Josef di Memmingen. Dal 1998 è professore presso la Hochschule für Musik di Colonia e, dal 2001, organista titolare del Duomo della stessa città.
Oltre all'attività istituzionele, Bönig è anche apprezzatissimo concertista ed improvvisatore; ha tenuto concerti in tutto il Mondo e diversi autori gli hanno dedicato le loro composizioni. Ha al suo attivo diverse incisioni dicografiche, tutte di ottimo livello. E' direttore artistico dei cicli di concerti per organo che si svolgono annualmente nel Duomo, a cui partecipano molti tra i migliori interpreti della scena organistica internazionale.
Vi proponiamo, di seguito, due interessanti video. Il primo è l'Improvvisazione su "Victimæ Paschali" di Tournemire (trascritta da Duruflé) mentre il secondo è un'improvvisazione, ovviamente entrambi interpretati all'organo (anzi, per meglio dire, agli organi) del Duomo di Colonia: